Area Comunicazione

Web Magazine dell'Azienda Ospedaliera Universitaria "Federico II"

Informazioni

Questo articolo è stato scritto il giorno 10 apr 2018 da Claudio Pellecchia, e appartiene alle categorie: Senza categoria.

Funzioni di accesso

Collegati
Registrati
torna alla Home

“Sapere è salute”, prosegue il ciclo di eventi dedicato all’alfabetizzazione sanitaria. Focus su alimentazione, stili di vita e prevenzione dei tumori

articolo scritto da Claudio Pellecchia

sapere e saluteProsegue il ciclo di incontri “Sapere è Salute” per favorire l’alfabetizzazione sanitaria attraverso lo sviluppo della capacità di elaborazione di informazioni complesse per effettuare scelte consapevoli sui temi di salute.

Il progetto, organizzato dal Fondo Mario e Paola Condorelli, realizzato in collaborazione con l’associazione L’Altra Napoli Onlus e inaugurato lo scorso 29 gennaio, proseguirà giovedì 19 aprile, a partire dalle ore 16 presso la Società Napoletana di Storia Patria (Maschio Angioino, via Vittorio Emanuele III, terzo piano), con l’evento intitolato: “Sapere su genetica, stili di vita e prevenzione ai tumori. Come i fattori comportamentali, metabolici e genetici costruiscono il nostro futuro in salute?”.

Ospite d’eccezione dell’evento, che sarà moderato da Salvatore Panico, responsabile della U.O.S.D. di Epidemiologia Clinica e Medicina Predittiva dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II  e referente del progetto DIANA – 5 che indaga sulla possibilità di una relazione tra stili di vita e rischio di tumore, sarà Elio Riboli, direttore della Scuola di Sanità Pubblica e professore di Epidemiologia del Cancro presso l’Imperial College di Londra, che racconterà, secondo evidenza scientifica, il legame tra alimentazione, attività fisica e obesità nell’epidemiologia e prevenzione del cancro. Inoltre, illustrerà il ruolo dei fattori di rischio della sindrome metabolica e degli ormoni sessuali endogeni nel rischio di sviluppare il cancro al seno, al colon-retto, all’endometrio e al rene. Ad affrontare la tematica in oggetto ci sarà anche Francesco Perrone, che coordina presso l’Istituto Nazionale dei Tumori l’attività di progettazione, conduzione,  analisi e pubblicazione di sperimentazioni cliniche prospettiche, monocentriche o, per lo più, multicentriche e che riguardano principalmente i tumori della mammella, del polmone, apatocarcinoma, i tumori della sfera genitali femminile e altri tumori dell’apparato digerente.

Per partecipare all’evento è richiesta la registrazione, compilando il modulo on line.

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento

Articoli recenti

Commenti recenti