Area Comunicazione

Web Magazine dell'Azienda Ospedaliera Universitaria "Federico II"

Revisore dei progetti di ricerca, il bando del Ministero della Salute

articolo scritto da Claudio Pellecchia

ricercaÈ stato pubblicato sul sito del Ministero della Saluteil bando della ricerca finalizzata che da quest’anno prevede che i progetti di ricerca presentati siano valutati, utilizzando il sistema della peer review, da uno specifico gruppo di revisori per valutare l’impatto e la trasferibilità dei progetti nel Servizio Sanitario Nazionale. Tale valutazione di esperti nazionali per gli aspetti delle ricadute sul SSN scaturisce dalla constatazione che i revisori internazionali non conoscono adeguatamente la realtà in oggetto e i relativi percorsi di finanziamento. Pertanto, questa valutazione è estremamente utile per il Paese in quanto serve a valutare se la proposta risponde al criterio dell’investimento del Ministero della Salute di finanziare ricerca trasferibile alle realtà assistenziali del Servizio Sanitario Nazionale.

La definizione di tale gruppo di revisori è stata demandata alle Regioni e anche la Regione Campania è alla ricerca dei profili adeguati per tale attività, in considerazione della posizione ricoperta e dell’h-index maturato con le pubblicazioni scientifiche. In particolare si ricercano professionalità nelle aree di neurologia, oncologia e epidemiologia, dotati di h-index superiore a 10. Chiunque fosse interessato a partecipare dovrà compilare il modulo allegato alla seguente documentazione, che dovrà poi essere firmata e inviata integralmente, previo accompagnamento di copia del documento d’identità, via posta elettronica all’indirizzo ricercasanitaria@sanita.it. Successivamente a tale invio il Ministero trasmetterà le credenziali di accesso per svolgere le attività previste dalla funzione di revisore “Gruppo B – Valutazione Trasferibilità e Impatto SS” nel bando in questione, segnalando fin d’ora che nel caso durante le attività di valutazione emergano elementi che determinino la presenza di un eventuale conflitto di interesse dovrà esserne data comunicazione all’indirizzo mail già indicato.

Il lavoro di revisione di circa 20 proposte dovrà essere effettuato da remoto entro fine settembre; chi verrà scelto per il ruolo di revisore, poi, verrà invitato ad una study a Roma per concludere il processo di valutazione. La partecipazione sarà a titolo gratuito e, al termine delle attività, verrà rilasciato regolare attestato di partecipazione.

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento

Articoli recenti

Commenti recenti